Ciclista urbano a Bergamo

Ciclista urbano a BergamoMessenger bag, caschetto, guantini e due roboanti ruote che sfrecciano sull’asfalto: ecco un’istantanea del ciclista urbano a Bergamo che, fra colonne di auto in Viale Papa Giovanni e autobus alle fermate, slaloma, scarta e scatta in una uggiosa mattinata, prima di sedersi pacifico dietro la sua scrivania.

Visto da fuori, il ciclista urbano a Bergamo è un piccolo rompiscatole che si piazza in mezzo, rendendo difficoltose le manovre di sorpasso, e uno che ha il buon-tempo di andare in giro in bici anche la mattina presto.

Vissuto da dentro, fare il ciclista urbano è un’esperienza che tutti noi dovremmo provare nella vita prima di esprimerci: nessuno nega che sia impegnativo pedalare al mattino presto e alla sera dopo otto ore di lavoro, ma che soprattutto sia difficile non demordere dai propri propositi in un ambiente che propone margini stradali colabrodo e carenza di piste ciclabili, ma i benefici e i vantaggi che si traggono dall’andare e tornare dal lavoro in bici ripagano della fatica. E, non solo, ci permettono di testare la nostra forza di volontà.

Vantaggi del ciclista urbano a Bergamo

Facciamo, dunque, un veloce excursus sui vantaggi dell’essere un ciclista urbano a Bergamo. In primo luogo è economico e salutare: nessun bollo, ne’ assicurazione, ne’ benzina sono dovuti e un po’ di moto al giorno non può che far bene al nostro fisico, spesso costretto dai ritmi della società a essere sedentario per la maggior parte della giornata.
L’ambiente ci ringrazia e così pure la quantità di auto sulle strade diminuisce, con buona pace di tutti noi.

Ma non solo: pedalata dopo pedalata il nostro umore migliora, permettendoci di sfogare le ansie e i problemi della giornata prima di tornare a casa; non parliamo poi di tutte le volte che, nonostante gli invitanti richiami all’ozio di prendere l’auto o i mezzi pubblici, non ci lasciamo sovrastare e perduriamo nel nostro intento di andare al lavoro in bici.

Più nello specifico, la nostra città propone interessanti scorci che, in auto, non notiamo neanche lontanamente, cosa che invece in bici possiamo assaporare e godere; passando poi alla rete di piste ciclabili non ci nascondiamo dietro il dito: le carenze sono sotto gli occhi di tutti, ma possiamo comunque dire che esistono numerosi percorsi alternativi che, con un breve allungo di tempo, ci permettono di raggiungere la meta in maggiore sicurezza.
A questi percorsi e ai consigli per vivere al meglio l’esperienza di ciclista urbano saranno dedicati i prossimi articoli della nuova sezione “ciclista urbano” che oggi inauguriamo: speriamo possiate trarne beneficio e, chissà, motivazione a cambiare (o confermare) le vostre scelte di vita in un’ottica sempre più green!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.