Ciclovia Val Brembana: tutte le informazioni utili

Ciclovia Val Brembana

La ciclovia della Val Brembana è stata inaugurata il 20 ottobre 2007 (da San Pellegrino a Piazza Brembana) e, nel 2008, è stato esteso il percorso da Zogno a San Pellegrino.
Il progetto, risalente alla fine degli anni Novanta, è stato approvato nel 2004; i lavori sono iniziati nel 2005 e hanno avuto un costo di circa 4.800.000 euro, di cui 2.400.000 euro finanziati dalla Regione, 1.000.000 euro dalla provincia e il resto dai comuni di San Pellegrino, San Giovanni e Piazza Brembana.
Attualmente, i kilometri della ciclovia sono 16,9, in buona parte sul sedime della ex ferrovia Valle Brembana che ha collegato Bergamo a Piazza Brembana dal 1906 al 1966.
In realtà, le potenzialità della ciclovia della Val Brembana sono ben maggiori: al percorso oggi percorribile (da Zogno a Piazza Brembana), si potrebbero unire ulteriori tracciati, facendo partire la pista dal capoluogo di provincia. Qualcosa si sta muovendo, ma per ora, al di fuori della tratta Zogno-Piazza Brembana, i percorsi sono promiscui e non totalmente in sicurezza.

Clclovia: Il Percorso

La ciclabile della Val Brembana attraversa i comuni di Zogno, San Pellegrino Terme, San Giovanni Bianco, Camerata Cornello, Lenna e Piazza Brembana.
È completamente asfaltata, a partire dalla prima galleria (a San Pellegrino) e fino alla fine è dotata di linea di mezzadria divisoria; ha 12 gallerie, illuminate, di diversa lunghezza (da qualche decina di metri, fino a oltre trecento).

Il percorso è ben protetto da staccionate, i pochi tratti sulla strada (19%) sono in zone poco frequentate e, quindi, relativamente sicuri; da segnalare alcuni attraversamenti pericolosi (come quello sul ponte di Ambria, ad esempio), oggi sostituito con un più sicuro ponte solamente ciclabile.
Si tratta di un tracciato adatto a bici MTB, da città, da corsa; pedoni, sciatori di fondo su rotelle e pattinatori (però non ci sono corsie separate). In generale anche a passeggini e handbike (salvo alcune criticità che segnaliamo volta a volta).
Difficoltà semplice, non richiesto particolare allenamento fisico.
Adatta anche a bambini, sia a piedi che in bicicletta (con buona autonomia nel gestire la bicicletta).
Pendenza lieve (in media, 3%, con picco massimo del 28%); altitudine minima 330 m slm a Zogno, altitudine massima 531 m slm a Piazza Brembana.
Richiesta illuminazione alle biciclette (talvolta l’illuminazione delle gallerie non è funzionante o, comunque, sufficiente).
Percorribile tutto l’anno.

Perchè farla?

Non certo per la quantità (la lunghezza è piuttosto contenuta), ma per la qualità: suggestivi gli scorci panoramici sia montani che fluviali.
Molto interessanti le testimonianze della ex ferrovia (stazioni e agganci nelle gallerie), incantevole l’illuminazione dal basso delle gallerie.
Si tratta anche di un percorso consigliato a chi voglia percorrere l’antica Via Priula: la strada moderna ha coperto quella vecchia e, oggi, la ciclabile è una valida alternativa alla caotica statale per ripercorrere le strade dei nostri avi.

La nostra mappa della ciclovia Val Brembana con indicazioni di attraversamenti, luoghi d’interesse e servizi:

La nostra esperienza lungo la ciclovia Val Brembana

Percorsa a piedi, nell’estate 2014, abbiamo suddiviso il tracciato in 4 tappe
1) Da Zogno a San Pellegrino (loc. Pregalleno) 8,5 km A/R;
2) Da San Pellegrino a San Giovanni Bianco 12 km A/R;
3) Da San Giovanni Bianco a Camerata Cornello 5 km A/R;
4) Da Camerata Cornello a Piazza Brembana 15 km A/R.

La scelta è stata quella di proporre percorsi di contenuta ridotta nel kilometraggio per lasciar assaporare le bellezze storiche e naturalistiche dei vari punti di interesse; naturalmente, circa 18 km (sola andata) per percorrere tutta la ciclovia non sono un’impresa impossibile nemmeno a piedi.
Si propongono, gli orari degli autobus della linea B che uniscono Bergamo a Piazza Brembana, a beneficio di chi volesse percorrere più chilometri in andata e sfruttare i mezzi pubblici al ritorno.

Segnalo un bel reportage sulla Ferrovia della Val Brembana, a questo indirizzo, mentre vi lascio un assaggio di quello che vi aspetta con questo video (per la serie, la ciclabile della Val Brembana si può fare a piedi, in bici e non solo…)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.