Itinerario ciclabile Bergamo sud: da Zanica a Treviolo

Itinerario ciclabile Bergamo sud: da Zanica a TrevioloLa nostra provincia si sta popolando (fortunatamente) sempre di più di itinerari ciclopedonali per interessanti uscite in bicicletta: oltre alle celeberrime ciclabili della Valle Brembana e della Valle Seriana, ci sono alcune meno note, come quella della Valle Imagna. Oggi vediamo un bel itinerario ciclabile Bergamo sud che ci permette di andare da Zanica a Treviolo.

Percorso ciclabile Bergamo sud

Partiamo dalla casa comunale di Zanica, in via Roma, e procediamo in direzione Bergamo.

Alla rotonda imbocchiamo via Caravaggio che ci condurrà a Stezzano attraversando la rotonda che interseziona la ss 42. superato questo attraversamento teniamo la destra, costeggiamo la circonvallazione est e, arrivati al parco Rodari, usciamo su via Papa Giovanni Paolo II che percorriamo fino all’intersezione con via Papa Giovanni XXIII.

Svoltiamo a sinistra (procedendo su area protetta) e proseguiamo sempre dritti, superando Villa Moroni, fino all’incrocio via Bergamo all’altezza del cinema Eden.
Attraversiamo e teniamo la destra fino al cimitero, dove svoltiamo a sinistra (via Parco delle Rimembranze).

Proseguiamo dritti fino all’incrocio con via Mascagni e alla rotonda attraversiamo verso il parco “Cascinetto”; prendiamo la ciclabile esterna che ci condurrà dapprima all’ingresso ovest del Km rosso, poi alla stazione ferroviaria di Stezzano e, grazie agli ultimi apprezzati lavori in zona Santuario Madonna dei Campi, a Grumello del Piano su sede protetta.

In Piazza Aquileia, giriamo a destra in via Gorizia e procediamo fino alla rotonda dopo il cimitero di Lallio su strada.

Qui svoltiamo a destra in via Pagnoncelli; dopo poche centinaia di metri, quando diventa a senso unico, sulla sinistra c’è una pista ciclabile che imbocchiamo. Su sede protetta arriviamo alla rotonda del cimitero di Curnasco, teniamo la destra (sp 152) e, sulla nuova pista di Treviolo, proseguiamo sempre dritti, fino alla biblioteca di Treviolo (viale Papa Giovanni XXIII).
Qui, con semaforo a chiamata, attraversiamo e, passato il parcheggio, giriamo a destra in via dell’Aeronautica e ci addentriamo nel centro dell’abitato di Treviolo.

Possiamo tornare sui nostri passi per procedere su pista ciclabile, oppure proseguire nelle vie interne di Treviolo: procedendo sempre dritti, all’incrocio con via Fratelli Cervi, subito dopo la Parrocchiale di Curnasco, giriamo a destra e riprendiamo la ciclabile di via Piave, seguendo il percorso a ritroso.

Particolarmente ombrosa di mattina, grazie alla vegetazione che costeggia le strade, si presenta un giro piacevole, pianeggiante e alla portata di tutti, oltre che fuori porta.
Un itinerario nato dalla sapiente unione dei tanti “francobolli” di ciclabili che, anno dopo anno, le varie Amministrazioni hanno realizzato: ai più sono sembrati spesso inutili, ma oggi sono la dimostrazione che passo dopo passo costruire un percorso ciclabile non solo turistico, ma anche utile tutti i giorni è davvero possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.