La strada della Ponale

La strada della Ponale

La strada della PonaleSulla punta settentrionale del Lago di Garda, e più precisamente a Riva del Garda, vi era la strada “ardita” che diventò poi un sentiero. Stiamo parlando del Sentiero della Ponale, uno splendido percorso che porta da Riva del Garda fino alla valle di Ledro.

La strada della Ponale: Un po’ di storia

La strada della Ponale era la vecchia strada carrabile che collegava Riva del Garda con il Lago di Ledro.
L’ideatore e progettista di questa strada è il commerciante Giacomo Cis che dedicò buona parte della sua vita alla realizzazione. L’idea della strada era nata dall’esigenza di creare una strada che collegava Riva del Garda con la Valle del Ledro togliendola dell’isolamento in cui si trovava per via della mancanza di strade carrabili.
L’impresa è ardua soprattutto nella prima parte dove Cis ha dovuto scavare nella nuda pietra tre gallerie lungo le pendici del Monte Oro. Con una lunghezza complessiva di 33 chilometri la strada del Ponale è solcata dalle prime automobili private nel 1891.
Durante la prima Guerra Mondiale è stata utilizzata dal Genio Militare per il trasporto di uomini e mezzi.
La strada è rimasta operativa fino al 1995 quando fu completamente dismessa a favore della nuova viabilità.
Ma la trasformazione fu completata nel 2004 quando da una una strada lasciata all’incuria ed all’abbandono è stata trasformato in uno dei sentieri ciclo-pedonale più suggestivi d’Europa.

La strada della Ponale: da dove parte il percorso

Il sentiero comincia nel comune di Riva del Garda appena dopo l’imponente edificio della centrale elettrica. Bisogna fare attenzione in quanto l’imbocco del sentiero si trova all’uscita di una galleria quindi l’attraversamento è molto pericoloso. Tuttavia, provenendo dal centro storico, sul lungo lago è possibile utilizzare una rampa che serve alle automobili per poter invertire la marcia in modo sicuro.

La strada della Ponale: Il percorso

Per gli amanti della natura è sicuramente uno dei sentiero più spettacolari: da una parte la nuda montagna dell’altra le azzurre acque del lago di Garda. Interamente sterrato, ma con un fondo ben tenuto, la strada della Ponale, propone scorci mozzafiato del lago interrotto solo dalle caratteristiche gallerie scavate nella montagna. Con una pendenza costante è adatto a tutta la famiglia, anche se sconsigliato a passeggini e a persona con difficoltà motorie.
Passato il primo tratto ci troviamo in località Belvedere che come si può capire sin dal nome la bellezza della vista lacustre.
Poco dopo troviamo un bivio, se continuiamo sulla sinistra in direzione Precasina possiamo raggiungere tramite un’antica mulattiera l’abitato di Prè di Ledro e successivamente Molina di Ledro e le meravigliose sponde dell’omonimo lago.
Se invece proseguiamo a destra continuiamo lungo le “z” che ci porteranno dopo poco più di una decina di chilometri ad passare all’interno dell’ultima galleria che ci porterà verso la SS240 e qui termina in quanto molto pericolosa procedere a piedi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.