Lago del Branchino

lago del branchinoSe siete alla ricerca di un’uscita non troppo difficoltosa, una delle possibili scelte possibile sicuramente può essere il sentiero 218 che porta al Lago del Branchino, dove si trova l’omonimo rifugio, che offre ristoro e, prenotando, pernottamento (il rifugio ha a disposizione 10 posti letto).

Lago del Branchino: il percorso

Si parte da Valcanale piccolo paese dell’alta Valle Seriana, punto di partenza di numerosi percorsi.

Una volta arrivati posteggiamo la nostra macchina al termine della via Alpe Corta, da qui seguiamo il sentiero 220 che porta al rifugio Alpe Corte, prima di arrivare al rifugio seguiamo la deviazione sulla sinistra con indicazione Rifugio Lago del Branchino.

Seguiamo un facile sentiero in leggera discesa che ci porta a costeggiare un piccolo torrente che ci terrà compagnia per il primo tratto del sentiero. Giunti a due pozze d’acqua cristallina, prendiamo in ponte sulla sinistra e cominciamo a salire in modo molto leggero. Dopo un piccolo tornante usciamo dal bosco trovandoci in un prato verdeggiante, qui il sentiero è delimitato da alcune pietre dove troviamo il segnavia del nostro sentiero.

Ci immettiamo in una strada composta da cemento e pietre che comincia a salire con una pendenza costante, in alcuni tratti molto ripida; passate alcune curve sbuchiamo in una favolosa vallata dominata dal Pizzo Arera che, con i suoi 2512 m.s.l.m., è la vetta più alta della zona.

Continuiamo lungo il sentiero che ci porterà al Lago del Branchino senza troppa difficoltà, godendoci il panorama, superata una piccola collinetta ecco che si intravede il rifugio vicino al lago, qui il sentiero si restringe e permette di passare uno alla volta, in alcuni tratti abbastanza impegnativo dovuto soprattutto alla presenta di numerose pietre, la strada passa sotto i nostri piedi ma si ha la sensazione che il rifugio non arrivi mai.

Ma ancora un piccolo sforzo, passati due passaggi non proprio comodi, finalmente eccoci arrivati al rifugio; ancora pochi passi e compaiono le sponde del Lago del Branchino, che si trova una conca dove la pace è assoluta . Rifocillato il corpo e riempito di natura gli occhi dopo un po’ di meritato riposo imbocchiamo il sentiero del ritorno, sicuramente stanchi, ma felici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.