Monastero di Astino: quando è aperto, come arrivare, dove parcheggiare

monastero di astinoIl monastero di Astino a Bergamo è quiete e pace: questi due ingredienti che trasudano ancora oggi per il viandante che costeggi il monastero e le colline circostanti racchiudono quello che la valle d’Astino è da sempre stata. Un luogo di riflessione e silenzio, un habitat naturale che ha fatto innamorare i frati vallombrosiani che, più di mille anni fa, diedero vita al monastero.
La lunga storia che questa struttura ha vissuto è culminata in un periodo di degrado e abbandono (per farti un’idea, qui trovi una foto di come era fino a poco tempo ridotta la scalinata d’accesso alla Chiesa del Santo Sepolcro dell’ex monastero di Astino) che si interrotto solo di recente: dal 2012 è partito un processo di rivalorizzazione del monastero di Astino e, da poco, la Chiesa del San Sepolcro è stata riaperta al pubblico.
Visitare la valle di Astino vuol dire assaporare un aria di riposo e meditazione, vuol dire calarci nei panni di religiosi che quasi mille anni fa avevano scelto questa località, ai tempi molto probabilmente isolata nel nulla, per dedicarsi alla preghiera e alla sopravvivenza.
Qui il tempo sembra essersi fermato ad allora, nonostante il passaggio di qualche auto e alcuni corridori, la zona è rimasta relativamente tranquilla, dandoci ancora oggi uno spaccato di quello che tutto il circondario è stato fino ad alcuni decenni fa.

Monastero di Astino: come arrivare

Il monastero si trova su una strada aperta al traffico (aggiornamento: in occasione di Expo, è stato istituito un divieto di transito ai veicoli non autorizzati; prima del divieto di transito c’è la possibilità di parcheggio gratuito su un’ampia area dedicata, sulla destra. Dal parcheggio al monastero ci sono circa 10 minuti a piedi in lievissima pendenza).

Aggiornamento 2017: è stato istituito un parcheggio a pagamento in nelle vicinanze dei via Astino con circa 145 posti auto a pagamento e posti limitati per i motocicli ad ingresso libero. Il nuovo parcheggio è aperto 24/24 tutti i giorni.

Per raggiungere il parcheggio del monastero di Astino in auto, la via più veloce è uscire alla rotonda di Longuelo sulla Briantea (quella dove c’era il negozio C6 una volta, oggi c’è un rivenditore di cucine), proseguire ancora dritto per due semafori (quello della Chiesa Parrocchiale a forma di tenda e quello che imbocca una strettoia) e procedere dritti per circa 600 metri fino a che la strada principale curva a sinistra: bene, al bivio noi giriamo a destra e proseguiamo il nostro tragitto su via Astino e, dopo un 50 metri, a sinistra. Il parcheggio si trova a 100 metri, dopo un piccolo ponticello, sulla destra. (In buona parte, la strada coincide con il tracciato 4 – linea verde – che troverai proseguendo nella lettura dell’articolo).

Tuttavia, per quanti hanno voglia di fare una piacevole passeggiata, per raggiungere il monastero:

– percorso numero 1 (linea gialla), con partenza dal parcheggio numero 1 in via Lochis.
Entra nel parco adiacente il campo di calcio e esci su via Longuelo. Attraversa la strada ed entra nel portone, percorri via del Celtro. In fondo, all’altezza di una fontanella, gira a sinistra. All’incrocio fra tre strade, gira a destra (via Astino) e prosegui sempre dritto fino al monastero.
Circa 2 km, circa mezz’ora a piedi.

– percorso numero 2 (linea nera), parte dal parcheggio numero 2 in via Longuelo.
Percorri dritta tutta la via Longuelo fino all’incrocio con via del Celtro, da qui segui le indicazioni del percorso numero 1.
Circa 2 km, circa mezz’ora a piedi.

– percorso numero 3 (linea blu), parte dal parcheggio numero 3 in via Polaresco.
Esci dal parcheggio e svolta a sinistra. Segui la strada fino all’incrocio con via Lochis.
Attraversa e imbocca via Portone San Matteo. In cima alla salitella svolta a sinistra in via Strada Vecchia. Percorrila tutta, fino all’incrocio con via Longuelo. Gira a sinistra e procedi fino a via del Celtro. Segui da qui le indicazioni del percorso numero 1.
Circa 2,5 km, circa tre quarti d’ora a piedi.
Più lungo degli altri, ma più caratteristico.

– percorso numero 4 (linea verde), parte dal parcheggio numero 4 in via Bellini.
Prosegui dritto fino all’incrocio con via Longuelo, imbocca la via Astino che si presenta di fronte a te, in una strada con una strettoia iniziale. Percorri tutta la strada, fino all’incrocio con via Bechela. Gira a destra e, alla diramazione successiva, tieni la sinistra, seguendo sempre l’indicazione stradaria di via Astino.
Da qui in poi, segui il percorso giallo.

Con i mezzi pubblici:
Longuelo è servita da tre linee di autobus dell’ATB e dalla Z della SAB.
Linea 8 e 9 ATB e linea Z della SAB
Fermano entrambe alla fermata nei pressi del parcheggio di via Lochis (parcheggio 1 della mia mappa).
Puoi scendere prima dei campi sportivi e seguire le indicazioni per il tragitto numero 1.
Linea 10 ATB:
La linea ferma in via Astino, prima dell’incrocio con via Madonna del Bosco. Scendi a questa fermata e prosegui seguendo le indicazioni del percorso 4.

NAVETTA “EXPO ASTINO” DI ATB: dal 16 maggio e per tutta la durata di Expo, ATB ha istituito una navetta che collega il centro di Bergamo (Porta Nuova) al monastero di Astino.
Il percorso in andata prevede la partenza a Porta Nuova, per poi proseguire dalla Stazione FS, Auchan di Via Carducci, Croce Rossa a Loreto, campi sportivi in via Lochis, via Astino e infine Monastero (nei pressi del parcheggio, circa 10 minuti a piedi).
La linea – a pagamento con biglietto per la rete urbana (zona 00) – sarà attiva tutti i sabati e le domeniche dalle 10 alle 20, con partenza ogni 20 minuti.

Essendosi concluso Expo attualmente il parcheggio posto a circa 300 mt dal Monastero è chiuso

Come arrivare in Città Alta dal monastero di Astino?

Raggiungere Città Alta dal monastero di Astino è molto semplice: dal monastero procedi lungo via Astino e segui la strada, fino al tornante con via Sudorno. Qui gira a sinistra e percorreri via Sudorno, passando sotto un portico. Segui sempre la strada, superando infine l’Istituto delle Suore Canossiane e il ristorante Gourmet. Al crocevia, gira a sinistra verso la Porta Sant’Alessandro e arrivo a Colle Aperto.

Circa un’ora a piedi, percorso un po’ faticoso. Sulla mia mappa, l’itinerario è segnalato in viola.

Passeggiate dal monastero di Astino

Il monastero di Astino si trova nella Valle di Astino, immersa nel Parco Regionale dei Colli e confinante con lo sperone della Benaglia, con San Sebastiano, con i colli della Bastia e di San Vigilio e dal colle dominato dalla Villa Bagnada e dal Castello Presati.
Gli itinerari per una piacevole passeggiata nella Valle di Astino sono molti: molto bello, poco faticoso e sicuramente al fresco è il sentiero nel bosco dell’Allegrezza, che inizia a pochi passi dal monastero di Astino.

Quando è aperto il monastero di Astino?

Chiuso per decenni, il Monastero in passato veniva aperto solo in circostanze eccezionali (una delle tradizioni, ad esempio, prevedeva l’apertura della chiesa del Santo Sepolcro la sera del venerdì santo quando le parrocchie di Longuelo e Madonna del Bosco si univano per la via Crucis).
Da settembre 2014, la chiesa del Santo Sepolcro è stata riaperta al pubblico: ogni domenica pomeriggio, alle 16, si tiene la celebrazione religiosa.

IN OCCASIONE DI EXPO, GLI ORARI DI APERTURA SARANNO I SEGUENTI (dal 25 agosto 2015):

Mostre: da martedì a venerdì 10-20; sabato e domenica 10-22;

Bar/Ristorante/Bistrot/Enoteca da martedì a venerdì 11.30-15.3 e 18-24; sabato e domenica 11.30-24.

Chiuso il lunedì

Come era il monastero di Astino?

Dopo aver visitato questo gioiello nostrano, ti invito a dare un’occhiata alle fotografie che mostrano lo stato di degrado del monastero di Astino prima della ristrutturazione.
Puoi trovare le foto di come era il monastero di Astino qui, qui, qui, qui e qui.

Dal 1° maggio divieto di transito su via Astino

In occasione dell’EXPO, su via Astino ci sarà il divieto di transito: pertanto, dal 1° maggio al 31 ottobre potranno passare da via Astino solo i residenti autorizzati e i veicoli per carico e scarico di merce/materiali necessari al cantiere di Astino o alle attività collegate.

6 Risposte a “Monastero di Astino: quando è aperto, come arrivare, dove parcheggiare”

  1. Vorremmo sapere se il giorno di ferragosto il monastero è visitabile al publico. Possibilità di pranzare?

    1. Buon giorno Anna Maria il Monastero è aperto anche il giorno di Ferragosto, le mostre presenti nella struttura saranno aperte dalle 10 alle 22 mentre la ristorazione dalle 12 alle 24.

      Cordialmente
      Paolo di BergamoGreen

    1. Buon giorno mi scuso per il ritardo, ma attualmente il Monastero è visitabile ma la chiesa solo nei seguenti orari
      •Sabato e Domenica: dalle 09.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 18.00
      •Orario celebrazione Santa Messa: domenica alle ore 16.00
      Durante l’apertura domenicale, dalle ore 15.30 alle ore 17.00 non sono consentite visite turistiche.

      Paolo di BergmoGreen

    1. Buon giorno Sig. Angelo la Chiesa del Santo Sepolcro è visitabile il sabato e Domenica: dalle 09.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 18.00
      mentre il Chiostro è chiuso il lunedì e dal martedì alla domenica dalle 10.30 alle 24.00. La chiesa purtroppo è posta in cima ad una scalinata, quindi difficoltosa per i disabili, mentre il Chiostro è pienamente accessibile. per ulteriori informazione e contatti le lascio il sito web della fonazione che gestiste l’ex Monastero http://www.fondazionemia.it/it/astino/contatti

      Cordialmente
      Paolo di BergamoGreen

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.