Prima tappa del sentiero del Viandante: da Abbadia Lariana a Lierna

prima tappa del sentiero del ViandanteFinalmente iniziamo il sentiero del Viandante, un percorso di circa 40 km, suddiviso per comodità in 4 tappe, che collega Abbadia Lariana a Colico. Oggi si incomincia con la prima tappa che ci porterà da Abbadia Lariana a Lierna in poco meno di tre ore di cammino, tra il lago e le montagne.

Sentiero del Viandante prima tappa: il percorso

Come detto nello scorso articolo, abbiamo deciso di parcheggiare la nostra macchina a Lecco e muoverci utilizzando il treno sulla linea che collega il capoluogo lariano con Colico; la stazione di Abbadia è la prima stazione, a  7 minuti da Lecco.

Scesi dal treno ad Abbadia Lariana, per poter raggiungere l’inizio della prima tappa del sentiero del Viandante dobbiamo percorrere circa duecento metri su Via Nazionale fino ad incrociare Via Onedo. Imbocchiamo via Onedo e la percorriamo fino in cima (circa 300 metri in leggera salita) dove inizia la prima tappa del sentiero del Viandante nei pressi della Chiesa di San Martino, piccola e antica chiesetta rinnovata nel 1400, ma la cui origine è molto più antica.

Saliamo una piccola scala e imbocchiamo la via del Viandante, per circa un chilometro, una strada acciottolata con meravigliosi scorci sul lago di Lecco.

Giunti ad un bivio teniamo la sinistra su via per Novegolo, subito dopo il cavalcavia sulla destra riprendiamo il sentiero con il suo caratteristico acciottolato. Dopo poco sbuchiamo in via per Linzanico e teniamo la destra superata una salitina riprendiamo il sentiero sulla nostra sinistra, dopo circa 500 metri abbandoniamo l’abitato di Abbadia Lariana per entrare nel comune di Mandello sul Lario.

Continuiamo sempre sulla via del Viandante dove il sentiero rimane leggermente più interno al lago ma le viste sono mozzafiato. Giunti alla chiesa di San Giorgio proseguiamo e svoltiamo a destra e subito a sinistra: il sentiero continua, seguiamo le numerose indicazioni e dopo una mezzora buona giungiamo nella contrada Rongio, qui le case addossate l’una sull’altra ci rimandano indietro nel tempo fino ad immedesimarci nei viandanti medioevali che percorrevano questa tratta nei tempi antichi, ma un colpo di clacson ci riporta ai giorni nostri.

Lasciata la chiesa di San Giacomo, sulla sinistra imbocchiamo una strada che ci porta in uno dei tratti un po’ più impegnativi della prima tappa del sentiero del Viandante.

Imbocchiamo una ripida discesa di circa trecento metri poi svoltiamo a destra imboccando il sentiero del fiume che con una serie di tornanti ci porta ad una torrente con alcune spettacolari cascatelle. La risaluta non è delle più semplici ma non ci abbattiamo, sbuchiamo in via dell’aquila bianca continuiamo fino ad incrociare via contrada di Sonvico. Arriviamo nei pressi del campo santo e teniamo la destra su strada di San Bernardo e procediamo lungo strada per i Saioli qui il panorama è davvero incantevole. Dopo poco più di 600 metri ritroviamo sulla sinistra il nostro sentiero che si ributta in un fresco bosco. Troviamo sul sentiero lungo un muretto di sassi a secco numerosi disegni che meritano sicuramente una breve sosta.

La prima tappa del sentiero del Viandante sta per giungere alla fine: siamo ormai entrati nel territorio di Lierna, giunti in via Sornico procediamo ed ad una rotatoria seguiamo via delle libertà che ci porta verso la stazione ferroviaria. Nelle vicinanze è possibile trovare bar e punti di ristoro. Ma prima di prendere il treno che ci riporterà a Lecco, una passeggiata sul lungo lago è d’obbligo, guardando il placido scorrere del lago si conclude la prima tappa del sentiero del Viandante.

Alla prossima tappa…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.