Shoah a Bergamo: gli appuntamenti per la Giornata della Memoria

Shoah a Bergamo: gli appuntamenti per la Giornata della Memoria

Shoah a Bergamo

È successo e nulla impedisce che possa accadere di nuovo: l’unica arma che abbiamo per evitare che simili nefandezze si verifichino nuovamente è ricordare e non dimenticare.
Con questo spirito, nel 2000, è stata istituita la Giornata della Memoria in ricordo dei sei milioni di ebrei che vennero brutalmente sterminati, annientati e privati della loro dignità nei campi di concentramento nazisti.

Auschwitz-Birkenau, Dachau e Mathausen sono solo alcuni dei nomi di campi tristemente noti all’umanità, epilogo di una sofferenza iniziata in tutto il mondo, compresa Bergamo.
La Shoah a Bergamo: la lunga mano di questa terribile abnegazione della dignità passò anche dalle nostri parti seminando terrore e cattiveria.
Da anni, sono tante le iniziative per ricordare la Shoah a Bergamo e anche per quest’anno sono tante le iniziative in corso:

– 27 gennaio (Giornata della Memoria): cerimonie alle ore 10 al Parco delle Rimembranze in Rocca, al Piazzale Brigata Legnano, in ricordo degli ebrei bergamaschi deportati nei campi di sterminio; omaggio alla lapide dedicata alle ceneri dei deportati dei lager, presso la chiesetta di S. Eufemia.
Binario 1, stazione ferroviaria di Bergamo (Piazzale Marconi), deposizione corona d’alloro alla lapide in memoria dei lavoratori delle fabbriche di Sesto San Giovanni deportati nei campi di concentramento.
Ore 11.30, Giardino di Palazzo Frizzoni (Piazza Matteotti): momento di raccoglimento in memoria dei 20 bambini ebrei uccisi nel campo di Neuengamme.

Incontri e spettacoli teatrali

– 23 gennaio, Sala Riunioni del Centro Culturale (viale Betelli, 21), Dalmine, ore 21: “Lavoratori deportati dai nazisti nei campi di concentramento dal 1943 al 1945” a cura di Giuseppe Valota, presidente Aned di Sesto san Giovanni. Ingresso gratuito;
– 24 gennaio, chiesa parrocchiale di sant’Alessandro a Prezzate (frazione di Mapello), ore 20.45: “Etty Hillesum – La ragazza che non voleva inginocchiarsi”, letture e musica a cura di Teatro del Vento;
– 24 gennaio, chiesa parrocchiale di Sovere, le vicende degli ebrei che vennero internati e nascosti, nelle nostre valli, ad esempio a Gandino, dalla promulgazione delle leggi razziali, sino alla Liberazione e alla rinascita dei bambini ebrei accolti nella colonia di Selvino a fine guerra;
– 24 gennaio, auditorium dell’istituto superiore G.B. Rubini (Romano di Lombardia): spettacolo teatrale “Primo”, basato sul libro ‘Se questo è un uomo’ di Primo Levi. Ingresso gratuito;
– 26 gennaio, oratorio di Gromo, ore 20.45: “Diamo un futuro alla memoria, per non dimenticare”, l’incontro con il professore Daniele Rocchetti, presidente dell’A.N.E.D. (Associazione Nazionale Ex Deportati) sezione di Bergamo.
– 27 gennaio, sala consiliare Comune di Cortenuova, ore 20: proiezione del film “Il Pianista” di Roman Polanski, con introduzione del prof. Luigi Stanzione;
– 27 gennaio, centro civico “Mauro Pellicioli” di Mapello (in via Caravina, 7), ore 20.45: “La Shoah nella Memoria delle note. Arnold Schoenberg: un sopravvissuto di Varsavia”. Incontro con Mario Pelliccioli, ricercatore e docente di Storia contemporanea;

– 27 gennaio, ore 17 Biblioteca Civica “Angelo Mai” (Città Alta): lettura di brani letterari sulla Shoah. La scrittura diventa voce e musica: Aide Bosio, voce recitante, Michele Guadalupi, liuto; Guido Tacchini, flauto dolce. Ingresso libero. Link;
– 27 gennaio, ore 21, Auditorium Piazza della Libertà: proiezione di “L’uomo per bene. Le lettere segrete di Heinrich himmler ” di Vanessa Lapa – Austria, Israele 2014, 94′. Ingresso Libero;
– 27 gennaio, sala consiliare a Scanzorosciate, ore 21: Relazione del professor Mauro Lena: ”Prima della Shoà – Gli ebrei italiani antecedentemente le leggi razziali”;

– 27 gennaio, Sala conferenze del Centro Museale di Rovetta, ore 21: proiezione docufilm “Sciesopoli di Selvino – Dalla Shoah alla vita”;
– 30 gennaio, Bergamo, Piazza Padre Reginaldo Giuliani, ore 20.45: proiezione del racconto cinematografico “Quella cosa incredibile da farsi” di Chiara Cremaschi, preceduto da riflessione con : Emilia Magni, Consiglio delle Donne; Elisabetta Ruffini, Luciana Bramati ed Elisa Pievani, Isrec Bergamo.

Mostre sulla Shoah a Bergamo

– dal 22 gennaio al 6 febbraio, mostra di Oliviero Passera: “Olocausto, riflessioni d’arte”, spazio Viterbi presso la sede della Provincia in via Tasso a Bergamo. Ingresso gratuito, da lunedì a giovedì 10/12 – 16/19; venerdì 10/12 – 16/18. Link;
dal 24 gennaio al 15 febbraio, mostra fotografica a cura di Isrec “Il ritorno”, Bergamo, Piazza Padre Reginaldo Giuliani; tutti i sabati e le domeniche dalle ore 11.00 alle ore 19.00. Ingresso libero;
– dal 25 gennaio al 1° febbraio, mostra fotografica di Alessio Domenighini: “Shoah. Il sonno della ragione genera mostri – Un itinerario “europeo” sui luoghi della barbarie nazifascista. A Lovere, Sala Zitti (ex liceo artistico) in via Matteotti n. 3; da lunedì a venerdì, ore 15:00-17:00; sabato e domenica, ore 10:00-12:00 e 15:00-17:00. Link;
– dal 30 gennaio al 1° febbraio, mostra “I quattro sensi della memoria. Per non dimenticare, in ricordo di Emilia Marinelli” nella sede dell’associazione Sebinia a Sarnico. Orari 10.30-12 e 15.30-18.

– sabato 25 gennaio, sabato 31 gennaio e domenica 1° febbraio, mostra personale di Luigina Restelli “Per non dimenticare” presso Sala Consiliare del Comune di Cortenuova. Orari 10-12 e 16-18. Link;

Testimonianze ex deportati

– 28 gennaio, auditorium di Piazza della Libertà, ore 20.30: incontro con Tatiana e Andra Bucci, deportate a 4 e 6 anni ad Auschwitz. Prenotazione obbligatoria, ingresso € 3,00.

In questi giorni, inoltre, saranno presentati i libri “Dalla parte del nemico – Ausiliarie, delatrici e spie nella Repubblica sociale italiana (1943-1945)” di Roberta Cairoli (Mimesis edizioni) e “Il paese dei giusti – Roncobello 1943-1945: un’intera comunità salva un gruppo di Ebrei deportati” di Giuseppe Valota e Teresa Garofalo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.