Una giornata a Riva del Garda

Riva del GardaSituata sull’estremità settentrionale del Lago di Garda, Riva del Garda è una graziosa località lacustre che, complice la sua posizione strategica, rappresenta anche una mecca per gli amanti dello sport d’acqua, windsurf e vela in particolare.

Amministrativamente, fa parte della provincia autonoma di Trento, ma di trentino ha ben poco: la presenza del Garda rende mite il clima, sub mediterraneo, e le temperature rimangono relativamente piacevoli anche in inverno, rendendo Riva una meta da visitare tutto l’anno.

Cosa vedere a Riva del Garda

La cosa più semplice, ma piuttosto emozionante, è passeggiare sul lungo lago di Riva del Garda: per diversi chilometri, si costeggia il Garda e si ammira la bellezza naturalistica della cittadina, incastonata fra le montagne circostanti e il lago. Ben curato, il lungo lago ospita anche le spiagge, le scuole di vela, windsurf rendendo il mood molto vacanziero.

Arrivati nei pressi del centro storico, tuttavia, l’eleganza e la raffinatezza tipica delle località di lago prende il sopravvento: fra il centro congressi e la Torre Apponale, trovano posto locali dove sorseggiare un aperitivo, il porto e le sue belle barche, parapetti fioriti e aiuole ben curate.

Tracce della strategicità della città si ritrovano ancora oggi: sulle colline circostanti ci sono diversi bastioni/forti che raccontano la storia della città, crocevia del Garda.

Non meno interessanti sono i siti “culturali”, quali la Rocca che oggi ospita il MAG (Museo Alto Garda) e la Centrale Idroelettrica.

Fra le escursioni da non perdere, la vecchia strada della Ponale, frutto dell’intuizione del commerciante Giacomo Cis che promosse e finanziò la realizzazione di un’opera “ardita”, come venne definita, ma allo stesso tempo di profonda utilità per la zona.

Da qui, inoltre, partono i traghetti che collegano Riva del Garda con le mete principali del lago, quali Limone, Peschiera, Sirmione

Come raggiungere Riva del Garda da Bergamo

Per poter raggiungere Riva del Garda abbiamo varie possibilità, la prima, più veloce, utilizzando prima l’A4 in direzione Venezia ed uscendo a Peschiera del Garda, una volta usciti dal casello seguiamo le indicazioni per Affi dove prenderemo l’A22 in direzione Brennero uscendo a Rovereto Sud-Lago di Garda Nord da qui con la viabilità ordinaria arriviamo fino a Riva del Garda.

La seconda alternativa decisamente più panoramica ma più influenzata del traffico locale è quella di uscire al casello di Desenzano del Garda e prendere la Sp572 in direzione di Padenghe sul Garda fino a Salò e poi seguire la SS45bis fino a Riva del Garda lungo la strada è possibile apprezzare meravigliosi scorci del lago tra le suggestive gallerie scavate nella roccia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.