Santuario della Madonna della Castagna: storia, come arrivare e sagra estiva

Se avete deciso di fare una passeggiata nel Parco dei Colli, molto probabilmente, non sarà la posizione sopraelevata ad affascinarvi del Santuario della Madonna della Castagna, ma l’intimità del luogo, riservato e appartato, ma non per questo meno suggestiva.

A differenza del Santuario della Madonna di Sombreno che si erge sulle colline vicine, il Santuario della Madonna della Castagna te lo trovi davanti senza nemmeno accorgertene.

Storia del Santuario della Madonna della Castagna

Dove oggi sorge il Santuario, il 28 aprile 1310, la Madonna apparse a un Madonna della Castagnacontadino e gli chiese di erigere un luogo di culto in Suo onore: l’apparizione avvenne in un bosco di proprietà del sacerdote Giovannino Moroni che fu ben lieto, sin da subito, a donare il terreno per la costruzione della chiesa.

La tradizione popolare, invece, sostiene che l’apparizione sia stata a due contadini e che la Vergine abbia chiesto loro di coprire con foglie e di ricci con frutto maturo un castagno da cui, appunto, il nome del luogo di culto.

Per saperne di più, leggete le Memorie dell’Apparizione e della Chiesa di S. Maria della Castagna nella Parrocchia di Fontana.

Come arrivare al Santuario della Madonna della Castagna

Il Santuario si trova in via Madonna della Castagna, in fondo a un viale alberato.
Per raggiungere il Santuario della Madonna della Castagna, puoi percorrere la Villa D’Almè-Dalmine e, all’altezza della Pasticceria Bonati di Paladina, girare in via Bolis. Da qui segui la strada (passa davanti alla chiesa di Sombreno) e, in via Bergamo, gira a sinistra in via Madonna della Castagna.

Nei pressi del Santuario vi è un’ampia piazzola dove parcheggiare.

Se preferisci utilizzare i mezzi pubblici, puoi prendere la linea 10 dell’ATB che, con partenza dal parcheggio nei pressi della CRI (via Broseta), ferma in via Bergamo, a pochi passi da via Madonna della Castagna (circa 10/15 minuti di autobus e 5 minuti a piedi).

Passeggiate dal Santuario della Madonna della Castagna

Vista la sua posizione è possibile approfittarne per fare un bel giro nei boschi circostanti:
– dando le spalle al Santuario, girando a destra (linea nera nella mia mappa), si imbocca la ciclabile Madonna della Castagna-Sombreno ed è facilmente raggiungibile il Santuario della Madonna di Sombreno , salendo una ripida e abbastanza lunga scalinata ciottolata, tuttavia molto suggestiva e panoramica, intervallata dalle edicole della Via Crucis. Circa 30/45 minuti a piedi;Sentiero712
– dando le spalle al Santuario, girando a sinistra (linea blu), si procede per una via asfaltata.
Dopo circa 300 metri c’è l’imbocco della nuova pista ciclabile “La via dei monasteri” che, in circa 40 minuti, porta al Pascolo dei Tedeschi; in futuro, una volta ultimati i lavori, porterà al Monastero di Astino.
Procedendo, invece, dritti si arriva in via Fontana, dapprima sinuosa nei caseggiati e poi con magnifica vista sulla vastità della vallate. Qui, si affaccia la maestosa chiesa di San Rocco, ben visibile dalla Villa d’Almè-Dalmine (circa 40 minuti);
– alle spalle del Santuario, sorge l’area delle feste e da qui parte un sentiero (il 712), in cui è richiesto un abbigliamento consono a un’escursione boschiva, che in mezz’ora circa di cammino porta alla pista ciclabile dei colli. Da qui, si può raggiungere il Monumento dell’eccidio di Petosino.

Festa della Madonna della Castagna 2015

Anche quest’anno, come ogni estate, la zona feste del Santuario della Madonna della Castagna diviene luogo di ritrovo con numerosi appuntamenti: cucina tipica (a mezzogiorno e alla sera), musica, tombolate e il fresco del vicino bosco sono un richiamo imperdibile per quanti vogliono scappare dalla calura cittadina senza fare ore e ore in auto.
Venerdì 5 giugno inizierà la festa della Madonna della Castagna 2015 che si concluderà domenica 30 agosto 2015. Oltre a tanto meritato fresco, ci sono numerosi appuntamenti in vista… il programma completo è disponibile qui.

Festa della Madonna della Castagna 2017

Anche quest’anno il 9 giugno prenderà il via la tradizionale sagra della Madonna della Castagna, dalle 10.00  alle 22.30 sarà disponibile lo spazio feste dietro il Santuario, la festa termina dopo più di 90 giorni il 3 settembre.

Come sempre disponibile un servizio ristorante, ma quest’anno una novità tre incontri su temi caldi come il territorio, il cibo e la casa gli incontri fanno parte di un progetto chiamato Pop-cultura alla Castagna. Le date per gli incontri saranno venerdì 16 Giugno con argomento Il territorio racconta, venerdì 23 Giugno una riflessione Sul senso dell’Abitare e per finire venerdì 30 Giugno con Mangiare/Mangiar-si per una filosofia della bocca, l’ingresso è libero ed aperto a tutti. Gli incontri inizieranno alle 18.45.

Celebrazioni

Orario invernale delle Messe: da lunedì a venerdi Ore 17:00; sabato e prefestivo Ore 16:30; domenica e Festività 16:30, 18:00.
Orario estivo delle Messe: da Lunedi a Venerdi Ore 18:00; sabato e prefestivo Ore 17:00; domenica e Festività 17:00,18:30.

Il Santuario della Madonna della Castagna è una delle poche chiese dove è possibile celebrare matrimoni anche di domenica.

SANTUARIO MADONNA DELLA CASTAGNA (PALADINA), provincia di Bergamo
RAGGIUNGIBILE IN AUTO: Sì, con ampio parcheggio
ACCESSIBILE A DISABILI: sì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.