Ciclabili nella bergamasca:ecco quali sono

ciclabili nella bergamascaCon l’arrivo della bella stagione un pensiero ad una rilassante giornata passata all’aria aperta è d’obbligo, se non avete idea di cosa fare e dove andare potete sfruttare una delle tante ed eccellenti ciclabili nella bergamasca.

Le più famose sono sicuramente la ciclovia della Valle Seriana, di cui abbiamo iniziato a parlarvi qualche settimana fa con la prima tappa, da Ranica fino a Nembro, qui troverete il nostro resoconto, la ciclovia della Valle Brembana, il cui percorso protetto inizia a Zogno, ma se qualche temerario vuole raggiungere la ciclabile da Bergamo può seguire l’itinerario che avevamo provato.

Accanto a queste note e suggestive piste, ci sono altre ciclabili nella bergamasca, di altrettanto interesse per i ciclo amatori.

Un paio di esempi? La ciclabile della Valle Imagna e la ciclabile della Merletta.

Ciclabili nella bergamasca: Valle Brembana

La ciclovia della Valle Bremabana inaugurata nel 2007,forse una delle più caratteristiche d’Italia, con le sue suggestive gallerie, si snoda in parte sul sedime dell’ex ferrovia che da Bergamo collegava Piazza Brembana, con una lunghezza totale di 21 chilometri.
Lungo il percorso della cliclovia il paesaggio la fa da padrone: accanto a scorci naturalisti di rara bellezza, si attraversano centri di grande interesse sia del passato che del presente – futuro, come San Pellegrino Terme dove l’imponente Grand Hotel e il Casinò meritano sicuramente una visita. Imperdibile anche un tuffo nello storico borgo di Cornello Dei Tasso, attraversato da una delle strade medioevali più importanti della bergamasca, la Strada Priula, di collegamento fra Bergamo e l’intera Europa.

Ciclabili nella bergamasca: Valle Seriana

Completamente immersa nella natura, questa ciclabile ci offre un paesaggio a stretto contatto con la natura, costeggiando per gran parte del suo percorso il fiume Serio.
La cliclovia ha inizio a Ranica e si estende fino a Clusone con circa 31 chilometri di percorso quasi internamente su sedime protetto.
Superato l’abitato di Colzate la Ciclabile segue il tracciato dell’ex ferrovia della valle spostandosi su entrambe sponde del fiume Serio.
Disseminate lungo tutto il suo tracciato troveremo numerose panchine e fontanelle per poter riposare qualche minuto, così come diverse aree attrezzate per il picnic, nel caso in cui volessimo goderci il meritato relax con più calma.
Arrivati ad destinazione e appagata lo nostra voglia di sport possiamo immergerci nella cultura facendo un giro per Clusone, dove spiccano l’orologio planetario e l’oratorio dei disciplini, per citarne solo due.

Ciclabili nella bergamasca: Valle Imagna

Probabilmente una delle meno conosciute tra le ciclabili nella bergamasca, la ciclabile della Valle Imagna è breve (è lunga solo 3,2chilometri), ma offre scorci interessanti, attraversando a mezza costa la montagna e concludendosi in corrispondenza del panoramico ponte del chitò dalla vertiginosa altezza.
Per gli amanti del duathlon, può essere interessante proseguire la giornata con una piacevole escursione lungo il sentiero che vi condurrà sulla cima del Monte Ubione.

Ciclabili nella bergamasca: La Merletta

Situata nel comune di Almè in località Merletta, è una breve, ma interessante ciclabile che costeggia un tratto del Fiume Brembo, che ci offre interessanti scorci quali le impetuose cascate, generate dalle chiuse, o divagazioni sulla storia economica della nostra provincia, grazie alla presenza di un linificio.

Le ciclabili nella bergamasca sono tante, tutte diverse, uno specchio della poliedricità e ricchezza paesaggistica e storica della nostra provincia: una chance per imparare in maniera alternativa qualcosa di più su quello che ci circonda. Alla prossima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.